Autore Topic: Secondo rito di hidetsugu impossibile?  (Letto 2844 volte)

Arcano

  • Utente inesperto
  • **
  • Post: 55
  • Sesso: Maschio
  • Walker
    • Mostra profilo
Secondo rito di hidetsugu impossibile?
« il: 30 Agosto 2011, 21:45:58 »
Ciao.
Ma č possibile fare questa carta?
La carta dice:Se un giocatore bersaglio ha esattamente 10 punti vita, il Secondo Rito di Hidetsugu infligge 10 danni a quel giocatore.

Mi sto scervellando da qualche giorno, ma non riesco.
« Ultima modifica: 30 Agosto 2011, 21:51:21 da Arcano »
Yee Grande Magma!

andreamanfroi

  • Moderatore globale
  • *****
  • Post: 57
  • Planeswalker
    • Mostra profilo
Re:Secondo rito di hidetsugu impossibile?
« Risposta #1 il: 31 Agosto 2011, 20:14:18 »
Non i puo' ancora fare purtroppo, la parte che dice: "Se ha esattamente 10 punti vita" dovrebbe essere risolta con un card cost che al momento non esiste. Possiamo provvedere ad inserirlo nella lunga lista dei TODO per la prossima release :)

andreamanfroi

  • Moderatore globale
  • *****
  • Post: 57
  • Planeswalker
    • Mostra profilo
Re:Secondo rito di hidetsugu impossibile?
« Risposta #2 il: 31 Agosto 2011, 20:31:54 »
Ho riletto le regole ufficiali perche in effetti avevo dei dubbi. La cosa e' ancora piu' incasinata perche' ho appurato che in realta uno puo giocare questa magia quando e come vuole, indipendentemente dai punti vita del giocatore bersaglio. Molto semplicemente, se non ha esattamente 10 vite, la magia non ha alcun effetto, ma ripeto, e' comunque possibile giocarla.
Venendo alla trasposizione della carta via Made, questo implica che non possiamo mettere un costo mandatorio per la carta, ma e' necessario un controllo da parte del motore in fase di risoluzione.
Come spesso accade, la soluzione piu' rapida che mi viene in mente sarebbe quella di gestire la carta completamente in maniera nominale. In parole povere: si crea un istantaneo che fa 10 danni al giocatore bersaglio (semplice da fare, basta copiare e incollare ad esempio un Ligthning Bolt e sostistuire un 10 a l 3), poi al lancio della magia, un codice software verifica che il nome della carta e' proprio "Secondo rito di Hidegstu" e fa il lavoro "sporco" sulla logica di controllo dei 10 punti vita.
Inserirei la carta tra quelle nominali piuttosto che fare quanto detto prima.